E' una soluzione efficace e sicura, studiata per rispondere alle piccole e grandi necessità dei clienti

Il finanziamento è stipulato sotto forma di scrittura privata e garantito dalla  cessione pro solvendo dei crediti derivanti dal TFS maturato che il Cliente vanta nei confronti dell’Ente pensionistico. Il prestito erogato viene determinato mediante l'attualizzazione di una quota del TFS,al netto delle eventuali spese di istruttoria e degli oneri fiscali.L’importo massimo del prestito (erogato in un'unica soluzione) viene determinato in funzione del TFS netto maturato come certificato nel «prospetto di liquidazione» rilasciato dall’Ente Pensionistico.
La quota massima di TFS da attualizzare al tasso di interesse contrattuale, per policy interna Cassa di Risparmio di Ravenna, non può superare il 95% dell'importo netto del TFS complessivo maturato.